A Clash of Covers ⚔️ La lunga terra - Terry Pratchett e Stephen Baxter

Citazione ed omaggio ad A Clash of Kings, titolo originale del secondo libro della saga Cronache del ghiaccio e del fuoco di George R.R. Martin, A Clash of Covers è una rubrica settimanale pensata per alleviare un po' il trauma del lunedì e rendere un po' più sopportabile il ritorno a lavoro e studio. 😄
Ogni lunedì sceglierò un libro di un autore straniero fra quelli in uscita - o fra quelli freschi di pubblicazione -, mettendo a confronto la copertina dell'edizione originale e quella dell'edizione italiana, per scoprire quale delle due risulta più azzeccata in base alla trama o, semplicemente, quale ci piace di più!
Ma salve, cercatori di libri, e buon inizio di settimana!
Per l'A Clash of Covers di questo lunedì, il primo del mese di dicembre, si sfidano copertina originale e copertina italiana de La lunga terra, primo capitolo di una saga fantascientifica scritta a quattro mani da Terry Pratchett e Stephen Baxter, per la prima volta in Italia grazie a Salani! ⚔️ È in libreria da giovedì 30 novembre ma, se volete supportare il blog senza spendere un centesimo in più, potete acquistarlo su Amazon.😉
Trama
Per il genere umano tutto cambia per sempre il giorno in cui viene postato su Internet lo schema di uno strano congegno, lo stesso che l'agente Monica Jansson trova a casa del professor Linsay, scomparso misteriosamente in un incendio: una scatola contenente un intrico di fili e un interruttore a tre vie. E un 'passatore', uno strumento che permette di navigare tra miliardi di versioni diverse della Terra. Assemblarlo è molto semplice e improvvisamente per tutti si aprono le porte di un universo disabitato e selvaggio, inesplorato e ricco di risorse e misteri: è la Lunga Terra, un nuovo inaspettato Far West da esplorare, conquistare e da cui ripartire. Nessuno però sa dire con certezza se i mondi paralleli siano infiniti come sembrano o se siano circolari e a un certo punto si esauriscano. Solo Joshua Valienté può rispondere a questa domanda perché è l'unico a potersi muovere tranquillamente tra gli universi senza passatore. Ingaggiato dalla Black Corporation, Joshua parte da Terra Riferimento per una spedizione segreta sulla Mark Twain insieme a Lobsang, un meccanico di motociclette tibetano reincarnatosi in un computer. Ma l'esplorazione, tra insidie e meravigliose scoperte, rivelerà una terribile minaccia per l'umanità.
Al centro della Lunga Terra, scritto a quattro mani da Pratchett e Baxter, c'è un viaggio. Un viaggio tra le infinite possibilità del nostro mondo, ma soprattutto un viaggio senza tempo nel mondo della fantascienza.
Veniamo ora alle copertine!
Edizione originale
The Long Earth by Terry Pratchett, Stephen Baxter
Edizione italiana
La lunga terra di Terry Pratchett e Stephen Baxter

Entrambe azzeccatissime per un romanzo fantascientifico, le due copertine di questa settimana sono praticamente due opposti: una dai toni freddi, l'altra dai toni caldi, una ariosa, l'altra dalla sinistra aria apocalittica. Tuttavia, per quanto siano entrambe molto curate, trovo la copertina dell'edizione originale, uscita per la prima volta nel 2012, più di mio gusto, sia per la palette di colori sia grazie ad i font scelti e sistemati con evidente cura. È talmente d'impatto da sembrare quasi la locandina di un film!

Voi cosa ne dite? Esprimete pure la vostra preferenza nei commenti, se vi va, e magari lasciate anche una vostra interpretazione! 😊

Gli autori
Sir Terry Pratchett, nominato OBE (Ufficiale dell’Impero Britannico) per meriti letterari nel 1998, è stato uno degli autori più celebri e amati in patria. Inventore della saga di Mondo Disco, ha ricevuto innumerevoli premi e riconoscimenti, tra cui la Carnegie Medal, l’investitura a Cavaliere per i servizi alla causa della letteratura e quattro lauree honoris causa. È stato votato come il più grande scrittore del Regno Unito dopo J.K. Rowling, ha venduto più di 70 milioni di copie, e i suoi libri sono i più rubati in assoluto nelle biblioteche della Gran Bretagna. È morto nel marzo 2015.

Stephen Baxter è nato a liverpool nel 1957. Laureato in Matematica e ingegneria, è uno scrittore di fantascienza. Ha vinto il John Campbell Award e il British SF Award e scritto diverse serie come la Sequenza Xeelee, le trilogie Maniford, Destiny Child e L'Odissea del tempo, scritta a quattro mani con Arthur C. Clarke. Uno dei suoi romanzi di maggior successo è L'incognita tempo, un seguito autorizzato di La macchina del tempo di H. G. Wells. Nel 2017 è coautore, insieme a Terry Pratchett, di La lunga terra (Salani 2017).

Nessun commento:

Posta un commento