A Clash of Covers ⚔️ La solitudine del ghiaccio - Sheena Kamal

Citazione ed omaggio ad A Clash of Kings, titolo originale del secondo libro della saga Cronache del ghiaccio e del fuoco di George R.R. Martin, A Clash of Covers è una rubrica settimanale pensata per alleviare un po' il trauma del lunedì e rendere un po' più sopportabile il ritorno a lavoro e studio. 😄
Ogni lunedì sceglierò un libro di un autore straniero fra quelli in uscita - o fra quelli freschi di pubblicazione -, mettendo a confronto la copertina dell'edizione originale e quella dell'edizione italiana, per scoprire quale delle due risulta più azzeccata in base alla trama o, semplicemente, quale ci piace di più!
Ma salve, cercatori di libri!
Rieccoci con A Clash of Covers, questa settimana eccezionalmente di martedì. Stavolta si sfidano copertina originale e copertina italiana de La solitudine del ghiaccio di Sheena Kamal, edito da HarperCollins! ⚔️ L'uscita è prevista per giovedì 19 ottobre ma, come al solito, è già prenotabile su Amazon.
Trama
Tutto ha inizio il giorno in cui Nora Watts riceve la telefonata che ha temuto per quindici anni, da quando ha dato in adozione la figlia appena nata: la sua bambina è scomparsa. Non che sia una sorpresa. Bonnie è un tipo irrequieto, scappa di continuo, tanto che la polizia si è stancata di cercarla. Ma questa volta c'è qualcosa di diverso e i genitori adottivi, disperati, si sono rivolti a Nora nella speranza che la ragazzina abbia cercato la madre naturale. Nora sa bene quanto siano pericolose le strade per un'adolescente sola. Lei stessa, tanto tempo prima, lo ha sperimentato sulla propria pelle nel modo più doloroso, così decide di mettersi sulle tracce di Bonnie, guidata solo dall'istinto e da un'inquietante capacità di distinguere la verità dalle bugie. È ben consapevole dei rischi che questo gesto comporta: vecchie ferite mai del tutto guarite verranno riaperte, eppure non può fermarsi. A poco a poco la ricerca mette a nudo una sconcertante cospirazione, che tra inganni e violenze la condurrà dalle tetre strade di Vancouver alle montagne innevate del Canada profondo, fino a un'isola dalla bellezza selvaggia dove sarà costretta ad affrontare i suoi demoni più oscuri... solo per salvare una figlia che vorrebbe non fosse mai nata.
Veniamo ora alle copertine!
Edizione originale
The lost ones by Sheena Kamal
Edizione italiana
La solitudine del ghiaccio di Sheena Kamal

Questa settimana ci troviamo con due copertine con parecchi elementi simili, benché siano praticamente l'una l'opposto dell'altra, quasi al negativo. Una glaciale e l'altra cupa, entrambe colpiscono per la loro semplicità e pulizia, grazie alle foto di paesaggi immersi nella nebbia o nelle nuvole ed ai due font sans-serif scelti per titolo e nome dell'autrice. Tuttavia, proprio la scelta completamente opposta dei colori fa sì che molto diverse siano le atmosfere che rievocano (sebbene sempre in linea con la trama di questo thriller).
La copertina dell'edizione originale di The lost ones, pubblicato a luglio 2017, un po' per il bianco ghiaccio imperante, un po' per il rosso delle scritte, mi evoca una situazione molto tragica, attirandomi decisamente di più rispetto a quella dell'edizione italiana, che mi sembra "partecipi meno", per così dire, alle vicende di Nora e Bonnie.
Da un punto di vista puramente estetico, poi, l'accostamento di colori della copertina originale mi piace moooolto di più!

Voi cosa ne dite? Esprimete pure la vostra preferenza nei commenti, se vi va, e magari lasciate anche una vostra interpretazione! 😊
L'autore
Sheena Kamal, originaria dei Caraibi, ancora bambina è immigrata in Canada con i suoi genitori. Ha studiato scienze politiche all’Università di Toronto e ha ricevuto una borsa di studio grazie al suo attivismo per la questione dei senzatetto. Per il suo primo romanzo, La solitudine del ghiaccio, si è ispirata al suo lavoro di ricerca nell’ambito della criminalità e del giornalismo investigativo nell’industria cinematografica e televisiva.

1 commento:

  1. Oh, pensa che non conoscevo neppure il libro in questione: a giudicare dalla trama, direi che sembra intrigante...
    Per quanto riguarda le copertine, direi che sono abbastanza d'accordo con te. In realtà, mi piacciono molto anche le sfumature scure dell'edizione italiana, che fanno pensare un po'... non so, a una sorta di lago ghiacciato molto profondo (e quindi, dalle tonalità più cupe) sul punto di infrangersi e lasciar filtrare tutta l'acqua nera che si nasconde sotto la patina bianca del ghiaccio! :P

    RispondiElimina