18.4.17

• A Clash of Covers •
Le madri di Brit Bennett

Buongiorno, cercatori di libri!
Buon martedì (solo per questa settimana 😋) con A Clash of Covers!
Citazione ed omaggio ad A Clash of Kings, titolo originale del secondo libro della saga Cronache del ghiaccio e del fuoco di George R.R. Martin, A Clash of Covers è una rubrica settimanale pensata per alleviare un po' il trauma del lunedì e rendere un po' più sopportabile il ritorno a lavoro e studio. 😄
Ogni lunedì sceglierò un libro di un autore straniero fra quelli in uscita che vi segnalo in Coming Soon - o fra quelli freschi di pubblicazione -, mettendo a confronto la copertina dell'edizione originale e quella dell'edizione italiana, per scoprire quale delle due risulta più azzeccata in base alla trama o, semplicemente, quale ci piace di più!
Dopo un giorno di pausa per una Pasquetta nuvolosa e temporalosa, per l'A Clash of Covers di questa settimana ho scelto Le madri di Brit Bennett, in libreria da mercoledì 19 aprile edito da Giunti (e già prenotabile su Amazon).

Il romanzo d'esordio della Bennett, tutto incentrato sull'essere donne e madri, sul rapporto di queste con i figli, e sul gestire, da adulti, le conseguenze delle scelte fatte da ragazzi, è ambientato nella comunità nera di Oceanside, nella California del Sud. Nadia, orfana di una madre suicida, ripone tutte le sue speranze nell'ammissione all'università che le permetterebbe finalmente di cambiare vita e lasciarsi tutto alle spalle. Intanto si innamora di Luke, ex campione di football al college ma costretto a lasciare tutto a causa di una brutta frattura alla gamba. La storia fra i due adolescenti è intensa ed emozionante, ma Nadia scopre di essere incinta e sceglie di abortire, convinta sia l'unica scelta giusta. L'aborto però rimane un segreto per tutti, anche per Aubrey, la migliore amica di Nadia che, come lei, ha sofferto profondamente per la perdita della madre.
I tre ragazzi diventano adulti, e quando Nadia ritornerà ad Oceanside per il matrimonio di Aubrey, quelle scelte compiute da ragazzi faranno sentire tutto il loro peso.

Veniamo ora alle copertine!
Edizione originale
Edizione italiana


La copertina dell'edizione originale di The mothers, uscita negli Stati Uniti ad ottobre 2016, è molto grafica, stilizzatissima, fin troppo, forse, tanto da sembrare quasi impersonale. È uno stile che di solito non trovo molto allettante, e soprattutto quelle sezioni a righe quasi mi respingono. C'è qualcosa che non mi convince anche per l'accostamento dei colori... e insomma se mi capitasse di trovare un libro del genere in libreria, probabilmente passerei oltre, difficilmente mi verrebbe voglia di sfogliarlo di mia spontanea volontà.

La copertina dell'edizione italiana, molto distante da quella originale, mi attira un po' di più, ma la trovo forse un po' troppo retorica, ribadisce in modo davvero troppo ovvio il sentimento di protezione (con un pizzico di "prigionia", se mi si passa il termine 😄) che solo una madre riesce a trasmettere. Sicuramente, fra le due, questa copertina è un po' più azzeccata in base a quello che riesco ad intuire della trama, ma insomma... Non mi sarebbe dispiaciuta, in questo caso, una via di mezzo fra lo stile della prima e quello della seconda copertina. Probabilmente sarebbe venuto fuori qualcosa di interessante!

Voi cosa ne dite? Esprimete pure la vostra preferenza nei commenti, se vi va, e magari lasciate anche una vostra interpretazione! 😊

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...