13.11.15

News Tunué: "Il gioco dell'oca" e "Dammi la mano"

Bonjour!

Ancora novità! Oggi vi propongo due graphic novel edite da Tunué, due storie molto diverse ma in cui i personaggi si ritroveranno di fronte alle conseguenze delle proprie azioni e, dopo varie peripezie, si scopriranno un po' più maturi.

Trovo molto interessante soprattutto il primo, voi cosa ne pensate?

● Autore: Stefano Munarini, Mauro Ferrero
● Titolo: Il gioco dell'oca
● Editore: Tunué
● Collana: Le Ali
● Data di pubblicazione: 12 novembre 2015
● Pagine: 112
● Formato: brossura
● Prezzo: € 9,90
● Dove: Amazon.it
L’dea di farsi passare per fumettista era venuta a Jason – il protagonista del graphic novel della collana Tunué Le Ali - per sfuggire al grigiore della sua vita. Per un po’ è stato fantastico, tutto filava liscio, la sua finta carriera lo ha portato in giro per il mondo senza problemi: tanto, doveva solo firmare gli albi degli autori per i quali di volta in volta si spacciava. Finché una fan con cui ha avuto una conoscenza più “approfondita” non ha innescato una serie di eventi che lo hanno smascherato. In breve, tutto precipita e Jason si becca cinque anni di galera. È come un agnello in un branco di lupi, eppure per cavarsi di impaccio, un giorno, ritira fuori la storia del fumettista… Jason non lo sa ancora, ma già da un po’ è iniziato il suo sghembo cammino verso la maturazione, in questo romanzo di formazione davvero inusuale.



● Autore: Simona Binni
● Titolo: Dammi la mano
● Editore: Tunué
● Collana: Tipitondi
● Data di pubblicazione: 29 ottobre 2015
● Pagine: 128
● Formato: brossura
● Prezzo: € 14,90
● Dove: Amazon.it
Jonathan e Maya sono due ragazzini che vanno in classe insieme. Entrambi provengono da contesti familiari difficili e a scuola sono spesso soggetti a richiami disciplinari, tanto che dopo una lite particolarmente accesa vengono convocati in presidenza. Il professor Dante ha in serbo per loro una punizione a dir poco inconsueta: puliranno e riverniceranno un vecchio aereo donato dal sindaco alla scuola. Ogni giorno, alle 17.00, dovranno incontrarsi fin quando il lavoro non sarà terminato.

Dopo il successo di Amina e il vulcano, Simona Binni torna a incantare con la storia di due adolescenti divisi tra il desiderio di diventare adulti e la profonda ingenuità di chi è ancora bambino. Una storia che, con estremo candore, mostra come l’incontro con l’altro da noi spinga la solitudine a farsi più in là.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...